Menu
Photovoltaik_Givisiez_IMG019.jpg

Energia & CO2

Produrre guardando al futuro

Come birrificio leader in Svizzera intendiamo ridurre efficacemente le nostre emissioni di CO2, puntando su una strategia fondata sulle informazioni e sull’appoggio del team dirigenziale.

 

 

L’impronta di carbonio è stata ricavata dai dati di tutte le imprese del Gruppo Carlsberg e costituisce la base della nostra strategia di riduzione delle emissioni e dei relativi obiettivi. La gestione della CO2 prevede tre punti: osservanza degli standard globali del Gruppo Carlsberg, adozione di soluzioni innovative e promozione di miglioramenti a livello locale. Le direttive ambientali stabilite rappresentano una guida per l’attuazione. Ad esempio tutti i nuovi imballaggi devono essere sottoposti a una valutazione del ciclo di vita o soddisfare criteri di certificazione come il «Cradle to Cradle®». 

Per verificare regolarmente la strategia e la sua attuazione, nel 2016 il Gruppo Carlsberg ha collaborato con gli esperti indipendenti di Carbon Trust e ha stabilito l’impronta di carbonio sulla base dei dati dell’anno precedente. È emerso che, con una quota del 44 %, il materiale di imballaggio è il principale responsabile delle emissioni di Feldschlösschen, mentre il 24 % è riconducibile all’agricoltura e solo il 7 % alla produzione stessa. Pertanto, per ridurre le emissioni, ci concentriamo principalmente sull’imballaggio e sui rifiuti, ottimizzando l’intero processo, ad esempio attraverso il riutilizzo e il riciclo di materiali.

41 %

è la percentuale delle nostre bevande in recipienti a rendere.

35 %

di emissioni di CO2 in meno rispetto al 2011. Miglioriamo la nostra impronta di carbonio tramite un utilizzo effi ciente delle energie rinnovabili e una costante riduzione dei combustibili fossili.

963 000 l

di gasolio risparmiati grazie all’impiego di biogas ottenuto dal trattamento delle acque reflue.